Calzature

I componenti per calzatura lavorabili con il laser sono: tomaie, suole, soletti, tacchi, zeppe, fondi, applicazioni (accessori)
Solitamente le decorazioni sono eseguite sui componenti durante fasi intermedie di lavorazione della scarpa, comunque sempre prima della cucitura, nonostante la marcatura possa avvenire anche sulla scarpa finita.
Si. Si tratta di una lavorazione che presenta molti vantaggi, confrontata con il metodo manuale.

1) Non è richiesta abilità particolare esperienza dell'operatore.
2) Soltanto un soletto base, relativo ad un modello o forma deve essere "tracciato" manualmente con la sagoma di cartoncino della "ragno".
Tutte le taglie DX/SX e SX/DX sono ottenute tramite software di sviluppo di corredo alla macchina.
3) Lo scavo risulta pulito, senza residui di polvere o fumo, e quindi è adatto al mantaggio anche di tomaie di colore chiaro.
4) I tempi di scavo sono brevi, in funzione del numero di scavi, solitamente compresi fra 20 e 70-80 sec. per ogni paio di soletti
Si. I dispositivi optoelettronici di messa a fuoco dinamica, di cui i sistemi sono dotati, consentono la marcatura di superfici non perfettamente piane, garantendo uniformità (entro 6-7 mm di profondità di fuoco), ma non corrispondenza geometrica, in quanto il disegno viene proiettato.
La marcatura di oggetti tridimensionali, posizionabili su un supporto orizzontale, sono lavorabili con il sistema BX Multiaxes. A partire da una superficie 3D nota ed un pattern grafico, BX Multiaxes spalma il disegno sulòla superficie, tramite una sequenza di parti di disegno e di spostamenti di assi (X, Y, ф ), per ottenere la marcatura completa.
BX Multiaxes, appositamente realizzato per la marcatura di oggetti tridimensionali.
Le potenze laser possono essere scelte in funzione della produttività richiesta.